Libri di recente o prossima pubblicazione
maggio 2005

(Le informazioni sono state fornite direttamente dalle case editrici o prelevate dalla quarta di copertina)

Fanucci Editore
Acquistabili su IBS

Autore Titolo Collana Codice Prezzo Pagine Traduzione Tit. Originale
Philip K. Dick Lotteria dello spazio Collezione immaginario Dick   13,00 256 Domenico Gallo Solar lottery

In una nuova edizione il romanzo d’esordio di Philip K. Dick, che rivelò ai lettori di fantascienza (e non solo) un talento e un’immaginazione davvero unici.

Anno 2203: il dominio dell’universo è assegnato seguendo le leggi casuali di un complesso gioco che si svolge sotto la supervisione del Quizmaster Verrick. Quando Ted Bentley, un tecnico di ricerca che ha appena perduto il lavoro, firma un contratto con Leo Cartwright, non immagina che il suo nuovo datore di lavoro sta per diventare il nuovo Quizmaster. E non sa neppure di essere destinato ad avere un ruolo fondamentale nel complotto ordito per assassinare Cartwright in modo che Verrick possa riprendere il controllo di un universo che si rivelerà molto meno imprevedibile di quanto non appaia.

“Uno scrittore brillante, idiosincratico, dotato di un’arguzia senza pari… Dick illumina. Risplende. Abbaglia.”
The Washington Post

Acquistabile su IBS

Robert Jordan Nuova primavera Immaginario Fantasy   16,50 352 Valeria Ciocci New Spring - A Wheel of Time Novel

Il romanzo che anticipa L'occhio del mondo

Fanucci Editore pubblica in esclusiva per l’Italia il prequel della saga della Ruota del tempo, atteso con grande impazienza dagli appassionati di Robert Jordan.

Per tre giorni la battaglia ha infuriato nelle nevi che circondano l’immensa città di Tar Valon. Nella Torre Bianca, due giovani Ammesse chiedono di parlare con l’Amyrlin Seat e la Custode degli Annali per conoscere l’esito della lotta. Per puro caso, Moiraine Damodred e Siuan Sanche sono presenti quando la Custode profetizza che su Dragonmount, l’immensa montagna che incombe sulla città, è nato un bambino dotato del potere di cambiare il mondo. Il piccolo deve essere trovato prima che le forze dell’Ombra possano tentare di ucciderlo. Il destino di Moiraine, che sta per diventare Aes Sedai, e quello di Lan Mandragoran, un soldato che ha partecipato alla battaglia, nonché legittimo re di una nazione ormai scomparsa, sono destinati a seguire vie inestricabilmente legate. Ma i cammini di entrambi sono colmi di imprevisti e pericoli, poiché Moiraine e Lan dovranno scontrarsi con le trame di chi cerca il bambino.

Scritto con tutta l’abilità che ha reso Jordan uno dei più grandi maestri della fantasy, il romanzo è accessibile anche a chi non conosca l’intera saga della Ruota del Tempo, e allo stesso tempo affascina i lettori già esperti, rivelando loro gli antefatti della vita di alcuni protagonisti.

“Epico e risplendente di magia, il monumentale ciclo La ruota del Tempo di Robert Jordan è tra le opere più belle della fantasy contemporanea.”
la Repubblica

Acquistabile su IBS

Robert Jordan, il cui vero nome è James Oliver Rigney jr., è nato nel 1948 a Charleston, Virginia. All'età di cinque anni impara a leggere sui libri di Mark Twain e Jules Verne. Si laurea in Fisica presso il Citadel Military College della Carolina del Sud e partecipa alla guerra del Vietnam. Esordisce come scrittore all'inizio degli anni Ottanta, quando riprende il personaggio di Conan il Barbaro di Robert E. Howard. Nel 1990, con L'occhio del mondo, inizia il ciclo della Ruota del Tempo, considerato il suo capolavoro, una delle opere più belle e mature della fantasy contemporanea. La serie, ormai giunta al nono volume, è un best-seller mondiale
Serge Brussolo Peggy Sue e gli Invisibili - La creatura del sottosuolo Ragazzi   15,50 368 Andrea Grechi Peggy Sue et les fantomes: La bete des souterrains

Sesto capitolo delle popolarissime avventure di Peggy Sue, La creatura del sottosuolo continua la serie del maestro francese della letteratura per ragazzi.

Una notte, dei cavalieri provenienti da un’altra dimensione appaiono a Peggy, implorando lei e il cane blu di aiutarli: il pianeta sul quale vivono è una sorta di uovo gigantesco, che galleggia nel cosmo, e al suo interno si è formato un animale misterioso, come un gigantesco pulcino. Il popolo che abita la superficie dell’uovo ha costruito case e industrie, ma nessuno si è preoccupato di ciò che sarebbe avvenuto perforando il terreno… e il mostro sembra non apprezzare affatto che il suo sonno sia stato disturbato.
Ma il peggio deve ancora arrivare: cosa accadrà quando il pulcino deciderà di venire alla luce? L’uovo si schiuderà e verrà irrimediabilmente distrutto? Peggy e il cane blu partono dunque per risolvere il mistero del mostro dei sotterranei: la loro sarà un’emozionante discesa nelle viscere del pianeta, fino al cuore di quell’uovo gigantesco, alla ricerca di un mostro che nessuno ha mai visto.

“In Serge Brussolo c'è l'eco di Poe, di Hoffmann, del grande romanzo gotico. Per lui il mistero è la vita stessa degli adolescenti, il loro essere mutanti. Il gioco metaforico che Brussolo pratica da maestro permette a ragazzini e ragazzine di cogliere la sostanza profonda dei problemi che per loro sarebbero solo umilianti.”
Antonio Faeti, Il resto del carlino

Acquistabile su IBS

Creare dei mondi: esattamente ciò che distingue Serge Brussolo dalla maggior parte dei suoi colleghi scrittori. Tutto ha inizio all'età di otto anni. Durante l'ora di ricreazione, in cortile, sotto il portico, i bambini della scuola si riuniscono attorno a quel ragazzino strano che inventa per loro storie improbabili. Una nuova storia ogni giorno. "Ascoltando mia madre mentre raccontava, ho scoperto che un narratore ha un potere straordinario sul mondo: quello di costruire il destino degli uomini. Ormai è deciso, farò il romanziere". Oggi quel bambino ha creato Peggy Sue.
Richard Matheson Io sono leggenda Tascabile Immaginario Fanucci   7,90 250    

È il 1976. Robert Neville torna a casa dopo una giornata di duro lavoro. Cucina, pulisce, ascolta un disco, si siede in poltrona e legge un libro. Eppure la sua non è una vita normale. Soprattutto dopo il tramonto. Perché Neville è l’ultimo uomo sulla Terra. L’ultimo umano sopravvissuto, in un mondo completamente popolato da vampiri. 
Nella solitudine che lo circonda, Robert esegue la sua missione, studia il fenomeno e le superstizioni che lo circondano, cerca nuove strade per lo sterminio delle creature delle tenebre. Durante la notte se ne sta rintanato nella sua roccaforte, assediato dai morti viventi avidi del suo sangue. 
Ma con il sorgere del sole è lui a dominare un gioco crudele e di meccanica ferocia, scandito dalle luci e dalle ombre di un tempo sempre uguale a se stesso e che impone la ripetizione di un rituale sanguinario. In questo mondo Neville, con la sua unicità, si è già trasformato in leggenda.

"Io sono leggenda… segna la fine di quel sogno di un paese senza barriere interne tra periferie e modernità, aperto a un’umanità molteplice in dialogo aperto con il resto del mondo.” 
Alias, suppl. de il manifesto

Acquistabile su IBS

Richard Matheson 
Nato ad Allendale, New Jersey, il 20 febbraio 1926, Richard Matheson è autore di romanzi e racconti che hanno forgiato il gusto e le caratteristiche del ‘fantastico’ contemporaneo influenzando profondamente altri linguaggi, dal cinema ai fumetti ai videogiochi. La sua opera, accanto alla maestria nel tratteggiare il soprannaturale e la suspense, è caratterizzata da un realismo rigoroso e da una paradossale ‘credibilità’, da un’attenzione commossa a quell’umanità marginale soggiogata da un potere, da un sistema, da una volontà che assume caratteri ‘mostruosi’.
Matheson è stato definito da Ray Bradbury “uno degli scrittori piú importanti del XX secolo”, e questo elogio dell’autore di Fahrenheit 451 è giustificato dall’impatto dell’opera di Matheson sull’immaginario popolare: anche chi non lo ha mai sentito nominare ha sicuramente visto qualcuna delle sue creazioni.
Oltre a racconti e romanzi gialli, di fantascienza, horror, fantasy e western, Matheson ha collaborato a lungo con il cinema e la televisione. Ha scritto alcuni degli episodi piú memorabili di Ai confini della realtà, e diversi suoi romanzi e racconti sono stati adattati per il grande schermo, tra cui Tre millimetri al giorno (Radiazioni BX: distruzione uomo, 1957, diretto da Jack Arnold), Io sono leggenda (due film: L'ultimo uomo della Terra, 1963, diretto da Ubaldo Ragona e interpretato da Vincent Price; 1975: Occhi bianchi sul pianeta Terra, 1971, diretto da Boris Sagal, con Charlton Heston); La casa d'inferno è stato tradotto in film nel 1973 dal regista John Hough, col titolo Dopo la vita. Da Appuntamento nel tempo Jeannot Szwarc ha tratto Ovunque nel tempo, 1980, interpretato da Christopher Reeve. Da Io sono Helen Driscoll è stato tratto nel 1999 Echi mortali, con Kevin Bacon.
Importante è anche la sua collaborazione con Roger Corman, per il quale ha sceneggiato alcuni dei film tratti da Edgar Allan Poe: I vivi e i morti, 1960; Il pozzo e il pendolo, 1961; I racconti del terrore, 1962; I maghi del terrore, 1963. Matheson ha anche scritto la sceneggiatura del primo film di Stephen Spielberg, Duel.
Nel corso di una carriera che dura da oltre cinquant’anni, Matheson ha vinto numerosissimi premi, tra cui l’ Edgar Allan Poe e un premio Bram Stoker alla carriera.
Doris Lessing Mara e Dann Tascabile Immaginario Fanucci   7,90 560    

Il clima della Terra è cambiato. Il Nord è coperto completamente dai ghiacci, e gli uomini si sono rifugiati al Sud, caldissimo e secco. Mara e Dann, due fratelli di sette e quattro anni, vivono in Africa, che ora si chiama Ifrik. Soli e dispersi, rapiti dalla propria famiglia, vengono accolti da una donna gentile e affettuosa, ma la loro nuova esistenza è difficoltosa: la fame, la sporcizia, il pericolo accompagnano costantemente la loro vita. L’aridità e il fuoco distruggono la casa adottiva, e i fratelli sono costretti a spostarsi, ad affrontare l’ignoto, a misurarsi in una serie di avventure che li condurrà in un mondo completamente diverso, dove iniziare a scoprire di nuovo la vita...

"Un romanzo di formazione, una fiaba crudele, il trionfo della morte medievale... avventurosissima storia vista attraverso gli occhi di una protagonista che attraversa tutte le tappe dell'orrore e dell'umiliazione per trovare la felicità."
Irene Bignardi Il Venerdì de la Repubblica 

Acquistabile su IBS

Doris Lessing è nata in Persia, a Kermanshah, nel 1919, da genitori inglesi. Ha trascorso la sua infanzia nella Rodesia del sud (ora Zimbabwe), dove la famiglia aveva acquistato una fattoria. Di quegli anni passati a esplorare con il fratello Harry la magnifica natura africana, a contatto con una società dove si evidenziavano già i primi segni del conflitto razziale, sono testimonianza i Racconti africani, Sorriso africano e Quattro visite nello Zimbabwe (Feltrinelli).
Dopo aver frequentato una scuola femminile a Salisbury, a tredici anni Lessing conclude la sua esperienza scolastica per trasformarsi in un’intellettuale autodidatta.
A quindici anni va via di casa e lavora prima come infermiera, poi come centralinista e infine come impiegata. Nel 1937 si sposa, per poi divorziare nel 1943, ed entra a far parte del Left Book Club, un’associazione comunista dove conosce Gottfried Lessing, attivista politico tedesco che in seguito sposerà e dal quale avrà un figlio.
Nel 1949, fallito anche il secondo matrimonio, si trasferisce col figlio in Inghilterra e l’anno dopo pubblica il suo primo romanzo, L’erba canta (La Tartaruga). Inizia così la sua attività di scrittrice politicamente impegnata, soprattutto sul fronte delle battaglie femministe.
Lessing ha pubblicato poemi, saggi e romanzi, accanto a numerose opere influenzate dalla fantascienza, poco note in Italia. Tra queste il famoso ciclo Canopus in Argos; Archives, in cui fra mito, favola e allegoria si racconta il destino del pianeta Terra, influenzato dalla rivalità e dall’interazione di tre potenti imperi galattici.
Tra i suoi libri più famosi, Il taccuino d’oro (1962), La brava terrorista (1985), Amare, ancora (1995), Il sogno più dolce (2002), pubblicati da Feltrinelli. 
Nel 1995 Lessing ha ricevuto la laurea ad honorem all’Università di Harvard ed è tornata a visitare l’Africa del sud da cui era stata bandita nel 1956 a causa delle sue idee politiche.
Nel 1996 e nel 2002 è stata sulla lista dei candidati al premio Nobel per la Letteratura e su quella del Britain's Writer's Guild Award per la narrativa. Nel 2001 ha ricevuto il David Cohen British Literature Prize e nel 2002 ha vinto il ST Dupont Golden PEN Award.
Philip K. Dick La svastica sul sole Tascabile Immaginario Fanucci   7,90 336    

Capolavoro di Philip K. Dick, La svastica sul sole è una tappa fondamentale di quella rivoluzionaria definizione dell'immaginario contemporaneo che Dick ha avviato a partire dagli anni Cinquanta con i mezzi in apparenza ‘poveri’ della letteratura di genere. 

Le forze dell'Asse hanno vinto la seconda guerra mondiale e l'America è divisa in due parti, l'una asservita al Reich, l'altra ai Giapponesi. Sul resto del mondo incombe una realtà da incubo: il credo della superiorità razziale ariana è dilagato a tal punto da togliere ogni volontà o possibilità di riscatto. L'Africa è ridotta a un deserto, vittima di una soluzione radicale di sterminio, mentre in Europa l'Italia ha preso le briciole e i Nazisti dalle loro rampe di lancio si preparano a inviare razzi su Marte e bombe atomiche sul Giappone. 
Sulla costa occidentale degli Stati Uniti i Giapponesi sono ossessionati dagli oggetti del folklore e della cultura americana, mentre gli sconfitti sono protagonisti di piccoli e grandi eventi: l'antiquario collaborazionista con i suoi altolocati clienti, l'artigiano ebreo che gli fornisce falsi oggetti "antichi", la maestra di judo che va in cerca di un'impossibile verità, sono legati fra loro dagli eventi che minacciano di far scoppiare il conflitto finale tra Germania e Giappone. 
E l'intera situazione è orchestrata da due libri: il millenario I Ching, l'oracolo della saggezza cinese, e il best-seller del momento, vietato in tutti i paesi del Reich, un testo secondo il quale l'Asse sarebbe stato sconfitto dagli Alleati...

Acquistabile su IBS

Philip K. Dick I simulacri Tascabile Immaginario Fanucci   7,90 288    

Nel Ventunesimo secolo gli Stati Uniti d’Europa e d’America sono governati da una coppia incantevole: der Alte, il presidente, e la First Lady, vero motore del potere. Popolare e amatissima star televisiva, la donna nasconde segreti che ne potrebbero destabilizzare l’autorità, e si oppone a ogni tentativo di rovesciamento del suo benigno regime. Fra complotti, corporation industriali, conflitti sociali tra élite e massa, tra chi conosce la verità sulla reale natura di der Alte e chi crede ciecamente nella verità offerta al pubblico, si muovono gli altri personaggi del romanzo: il pianista psi Richard Kongrosian, capace di suonare senza toccare i tasti; Beltold Goltz, capo dell’organizzazione dei Figli di Giobbe; Loony Luke, venditore di astronavi che permettono alle famiglie disperate di emigrare su Marte; e poi i simulacri, sostituti robotici degli esseri umani, usati come strumenti fondamentali di un rischioso gioco politico. 
Imbevuto dell’atmosfera e degli eventi dell’epoca, tra Jacky Kennedy e Richard Nixon, saturo di paranoia e di una cultura del segreto e del sospetto che esploderà nel decennio successivo, I simulacri è tra i migliori romanzi di Dick degli anni Sessanta: un’opera corale sospesa fra stupore e amarezza, pessimismo e volontà di riscatto, e soprattutto una ricchissima galleria di personaggi, umani e artificiali.

“È riuscito a cogliere gli aspetti piú aberranti del nostro presente, ha saputo rappresentare la falsità eterna del potere che punta solo a perpetuare se stesso, riproducendosi all’infinito in simulacri artificiali.”
Il messaggero 

Acquistabile su IBS

James G. Ballard Tutti i racconti 1956-1962 Tascabile Immaginario Fanucci   7,90 720    

Nel corso di tutta la sua vita Ballard ha scritto racconti che sono diventati veri e propri classici della letteratura dell’immaginario, imponendosi come vero e proprio maestro della short-story contemporanea. Molti anticipano di anni tematiche successivamente sviluppate nei romanzi della maturità, e in essi si trovano alcune delle riflessioni piú ardite e dirompenti dello scrittore inglese. Raccolti in antologie leggendarie quali La mostra delle atrocità, Vermilion Sands, La zona del disastro, Febbre di guerra, i racconti di Ballard vengono ora pubblicati per la prima volta in ordine cronologico in un’opera che espone in modo definitivo l’inarrivabile creatività di uno degli scrittori piú rappresentativi del ventesimo secolo, e del futuro prossimo venturo.

“Questa raccolta cronologica della produzione breve di Ballard è indispensabile per comprendere il reale significato della sua narrativa.”
Liberazione

Acquistabile su IBS

Nel corso di tutta la sua vita Ballard ha scritto racconti che sono diventati veri e propri classici della letteratura dell’immaginario, imponendosi come vero e proprio maestro della short-story contemporanea. Molti anticipano di anni tematiche successivamente sviluppate nei romanzi della maturità, e in essi si trovano alcune delle riflessioni piú ardite e dirompenti dello scrittore inglese. Raccolti in antologie leggendarie quali La mostra delle atrocità, Vermilion Sands, La zona del disastro, Febbre di guerra, i racconti di Ballard vengono ora pubblicati per la prima volta in ordine cronologico in un’opera che espone in modo definitivo l’inarrivabile creatività di uno degli scrittori piú rappresentativi del ventesimo secolo, e del futuro prossimo venturo. 
James G. Ballard è nato a Shangai nel 1930. Durante la seconda guerra mondiale viene internato in un campo di prigionia giapponese e alla fine del conflitto si trasferisce in Gran Bretagna. Il primo approccio con la fantascienza avviene negli anni Cinquanta mentre presta il servizio militare in Canada nella RAF.
Ballard ha piú volte dichiarato di ritenere la fantascienza l'unica forma di letteratura possibile nell'età contemporanea. Del 1961 è il suo primo romanzo, Vento dal nulla, cui negli anni sono seguite opere come L’isola di cemento, Condominio, Cocain Nights, fino a Millennium People, del 2003. L'immaginazione di Ballard raggiunge il suo vertice nel campo del racconto, che l’autore definisce “romanzo condensato”: riferimenti artistici, paesaggi desolati, deserti aridi o località balneari in inverno, hangar, aeroporti, autostrade, tutto viene da Ballard polverizzato e ricostruito in una narrativa fortemente simbolica, in cui il surrealismo di Dalí o di Duchamp si fonde a riflessioni filosofiche e sociali. Dalle sue opere sono stati tratti diversi film, tra cui L’impero del sole di Steven Spielberg e Crash di David Cronenberg.
Luca Trugenberger Il risveglio dell'ombra Tascabile Immaginario Fanucci   7,90 768    

Il giovane Damlo Rindgren è un ragazzo sensibile e sognatore, coinvolto in eventi piú grandi di lui. Il fato gli ha dato un ruolo, una missione e un futuro di tormenti. Lo ha costretto a fuggire in territori ostili, a mettere a frutto le sue capacità, comprese quelle che ancora non conosce e che lo rendono ‘speciale’. Damlo si risveglia a bordo di un carro. È ferito alla testa, ha le mani legate e ricorda solo che la sera prima alcuni suoi coetanei lo hanno inseguito. Cosa è accaduto? I due strani personaggi che viaggiano con lui non sono certo mercanti, come cercano di far credere. Dove vanno, cosí di fretta? Cosa trasportano? E perché tutti coloro in cui s’imbattono vogliono ucciderli? Damlo è un ragazzo diverso dagli altri, e ha un peso che lo affligge. È il mistero delle sue origini, un segreto prezioso, terribile, forse mortale.
Il risveglio dell’ombra è un romanzo che a partire da elementi classici del genere fantastico e da un’accuratissima ambientazione crea un coinvolgente mondo immaginario, ricco di avventura e senso del meraviglioso, degno di essere accostato alle migliori opere fantasy internazionali.

“Suspence, epicità, lirismo, credibilità […]. Il risveglio dell’ombra si inserisce di diritto tra i migliori prodotti del filone fantasy.”
Musica!, supplemento de la Repubblica

Acquistabile su IBS

Luca Trugenberger è nato a Milano nel 1955 da padre luganese e madre palermitana, e Il risveglio dell'ombra è il suo primo romanzo. 
È stato ufficiale nei corpi d'élite dell'esercito elvetico, quindi ha lasciato la divisa e si è iscritto alla facoltà di medicina, a Ginevra, per trasferirsi in seguito a Roma, dove si è specializzato in psicoterapia. In passato è stato anche attore e per dieci anni ha frequentato i teatri d'Italia, scoprendo il fascino delle storie, del racconto, della scrittura. Da qui sono nate le avventure di Damlo il Rosso.