Segnalazioni FantaBook
Febbraio 2003

(Le informazioni sono state fornite direttamente dalle case editrici o prelevate dalla quarta di copertina)

Autore Titolo Editore Collana Pos Prezzo Pag Traduzione
Ann Rice Armand il vampiro Longanesi     18,00 444 Sara Caraffini
Morto carbonizzato sul sagrato della cattedrale di Saint Patrick, a New York: questa era la fine che tutti credevano avesse fatto il vampiro Armand, immolatosi sotto i raggi del sole nascente dopo aver visto il volto di cristo sul velo della Veronica. Invece Armand è sopravvissuto e, dopo essere stato curato da due giovani mortali, è pronto a raccontare al vampiro-biografo David Talbot la sua vita, lunga oltre inquecento anni. Bello come un angelo di Botticelli, Armand ha l'aspetto di un eterno adolescente; tuttavia, dietro quell'eterea sembianza si celano un'anima inquieta e una vicenda piena di violenze, subite e inflitte. Nato a Kiev, decaduta e sottomessa ai dominatori mongoli, Andrej - questo il suo nome mortale - dimostra un talento unico per la pittura delle icone e vive tra i monaci del monastero delle Grotte, finche non viene rapito da predoni turchi e venduto in un bordello di Costantinopoli. A salvarlo dall'abiezione fisica e morale è Marius, il Maestro, un ricchissimo nobile che gli apre le porte del suo meraviglioso palazzo di Venezia, dove i piaceri della carne convivono con quelli della conoscenza. Assunto il nome di Amadeo, egli vive solo per I'amore del Maestro, munifico e misterioso. Ben presto però nasce in lui un forte spirito di ribellione, alimentato dal desiderio di conoscere la verità sui poteri sovrannaturali del Maestro, il quale - vampiro tra i più anziani e potenti - tenta di dissua - derlo mostrandogli la schiavitù notturna di un bevitore di sangue. E quando il giovane si trova a un passo dalla morte, 10 salva, rendendolo immortale col Dono Tenebroso. Il rinato Amadeo sperimenta le gioie e i dolori dell'essere vampiro e viaggia con Marius fino a Kiev, alla ricerca delle proprie radici. Tuttavia la loro amicizia non è destinata a durare, perché un incendio distrugge il palazzo veneziano. Ha inizio il periodo più cupo della vita di Amadeo: orfano del suo mentore, si unirà ai servitori di Satana, diventando Armand, un mostro sanguinario ... 
Anne Rice, nata a New Orleans nel 1941, si è laureata in scienze politiche e letteratura inglese alla San Francisco State University. Ha ottenuto il successo internazionale con Intervista col vampiro diventando un'autrice di culto della narrativa horror, grazie a una straordinaria visionarietà che, unita alla capacità di cogliere gli aspetti sensuali delle emozioni, ha generato una nuova mitologia del vampiro, inedita incarnazione dell'intensità del dolore e delle esperienze di una vita perduta per sempre. Presso Longanesi sono usciti Scelti dalle tenebre, La Regina dei dannati, La mummia, Pandora, Il ladro di corpi (disponibili anche nella TEA) e Memnoch il diavolo; presso Salani sono apparsi L'ora delle streghe, Il demone incarnato e Lo schiavo del tempo (disponibili anche nella TEA). 
Ann Rice Il ladro di corpi TeaDue     8,00 480 C. Messori
Le cronache dei Vampiri: 4 volume 
(Su licenza Longanesi)

È la solitudine la «maledizione» che si è impadronita di Lestat, bello, malinconico e crudele principe del cupo universo dei vampiri. Sulla dolorosa onda di quella solitudine, Lestat ha accarezzato un bruciante desiderio: rinascere come mortale, liberarsi della sua condizione di non morto e tornare a essere vivo… C’è qualcuno che può soddisfare quel desiderio: l’ammaliante Raglan James, il Ladro di Corpi, che da tempo insegue Lestat e che, a sua volta, ambisce a diventare vampiro. A nulla varrà l’avvertimento di David Talbot, l’unico amico «umano» di Lestat, e di altre creature della notte: il patto sarà stipulato, scatenando un vortice inarrestabile di conseguenze – oscure, maligne, sconcertanti...

Anne Rice ha esordito nel 1976 con Intervista col vampiro. Oggi è una delle grandi autrici di best seller internazionali: ha pubblicato oltre venti romanzi e ha stabilito con i suoi lettori sparsi in tutto il mondo un rapporto molto intenso, testimoniato dai numerosi fan club, dai siti internet e dalle manifestazioni di folla che, negli Stati Uniti, sottolineano l’uscita delle sue novità. La sua fama è legata soprattutto alle «Cronache dei vampiri», alle «Nuove cronache dei vampiri» e alla «Saga delle streghe di Mayfair». Anne Rice ha firmato anche la sceneggiatura del film che Neil Jordan ha tratto da Intervista col vampiro. Vive attualmente a New Orleans (dove è nata), con il marito Stan e il figlio Christopher, in una vecchia casa dalla quale ha preso spunto per la storia dell’Ora delle streghe.
LA STAMPA 

«Anne Rice comincia là dove Bram Stocker e i film sui vampiri si sono fermati e crea thriller formidabili che raggiungono il cuore del mito.»
Chicago Tribune

«Anne Rice ha un'immaginazione selvaggia, tenebrosa e romantica che consente di creare vicende straordinariamente affascinanti.»
Patrick Mc Grath, autore di Follia
A cura di Ellen Dallow Alien sex Mondadori Piccola biblioteca oscar mondadori 313 8,80 323 Nicoletta Vallorani
Prefazione di W.  Gibson

Cosa succederbbe se un'aliena alta tre metri, dalla pelle bluastra e dalle mani palmate si innamorasse di voi? O se l'uomo che avete cercato di rimorchiare in un bar si rivelasse una creatura venuta da un altro mondo, dotato di eccezionali doti erotiche?
Ambientate nelle "tradizionali" camere da letto, ma anche nei claustrofobici abitacoli delle astronavi o in sensazionali locali intergalattici, queste storie vedono come protagonisti creature spaziali, umanoidi e androidi, alieni e terrestri tutti ugualmente avidi di sensazioni forti.
Un'originale antologia in cui autori e autrici descrivono, attraverso i moduli della fantascienza le ossessioni e le relazioni della sessualità umana. Per scoprire che il vero "alieno", per uomini e donne, resta sempre l'altro sesso.

Racconti di:
L. Jennedy, R. Wilber, H. Ellison, S. Baker, L. Niven, K. W. Jeter, P. H. Farmer, L. Tuttle, B. McAllister, E. Bryant, P. Cadigan, G. Ryman, C. Willis, R. C. Matheson, L. Shiner, J. Tiptree jr., M. Ruessner, P. Murphy, R. Lannes

Harry Harrison, John Holm  Gli Dei di Asgard Teadue     8,00 418  
Nel secolo IX d.C. le isole britanniche sono una terra lacerata da rivalità e guerre fratricide. L'autorità più alta è quella della Chiesa: i potentissimi vescovi riempiono d'oro le loro cattedrali e lanciano anatemi contro tutti coloro che tentano di opporsi. Ma c'è chi non ha paura dei loro anatemi: il fiero popolo dei Vichinghi, temuto in tutto il Nord e fedele alla "Via degli dèi di Asgard", un credo di libertà che ha il suo simbolo più alto nel martello di Thor. Il conflitto con la Chiesa e con i nobili che l'appoggiano è inevitabile. Al centro del sanguinoso scontro si staglia la figura di Shef, figlio bastardo di un razziatore del Nord e di una dama inglese, guidato da strane visioni e capace di inventare nuove armi. 
Boris Strugatzki, Arkadi Strugatzki Picnic sul ciglio della strada Marcos y Marcos Gli alianti   13,00 206  
Marmont, una cittadina industriale come tante altre. Eppure, poco oltre la periferia, qualcosa è cambiato irreversibilmente. Al di là di hangar e capannoni, in mezzo a una natura splendida, si estende un territorio dalle caratteristiche uniche. È la Zona: uno dei sei luoghi del mondo "visitati" dagli extraterrestri. La Zona: un luogo magico e pericoloso, che pullula di fenomeni sconvolgenti, di oggetti dalle qualità straordinarie. Come dopo un picnic sul ciglio della strada, a metà del viaggio fra una galassia e l'altra, gli extraterrestri hanno mollato i propri avanzi sul prato. "Avanzi" che hanno cambiato radicalmente leggi fisiche e natura di quei luoghi. Accumulatori eterni, gusci energetici, antigravitometri sono strumenti di altissimo valore scientifico ed economico, prede prelibate di studiosi e trafficanti. A Marmont è nata una nuova professione, quella di "stalker". Gli stalker entrano nella Zona a caccia di questi oggetti e li rivendono al miglior offerente. Tenace "cercatore" dell'Istituto delle civiltà extraterrestri, Red Schouart, in arte Roscio, è sedotto dalla potenza della Zona. Rapido, fortissimo, deciso, è pronto a strisciare su un suolo imprevedibile a temperature insostenibili. L'Eldorado sembra a un passo, in quel luogo assoluto, ma non sono né la ricchezza, né il potere, né la verità che premono a Roscio: è il brivido estremo della sfida, il desiderio di "bucare" lo schermo del possibile che lo spingono a trasgredire le leggi - fisiche e morali - di una comunità pavida e corrotta. 
Red Schouart lavora presso l'Istituto Internazionale di culture extraterrestri: è uno stalker, un cercatore, uno dei pochi esseri umani abilitati a compiere esplorazioni, raccogliere campioni e soggetti, nelle "zone", luoghi estremamente pericolosi dove pullulano fenomeni sconvolgenti quanto effimeri, di oggetti dalle qualità straordinarie. Le spedizioni sono spossanti, le pressioni di aziende di ogni genere, giornalisti, sciacalli a caccia di oggetti da trafugare, si fanno insostenibili. Nel corso di una delle spedizioni Red perde il migliore amico e decide di abbandonare l'Istituto, in cui serpeggia la corruzione; preferisce seguire il proprio destino, il desiderio di capire cosa c'è realmente nel cuore della zona. 
Judith Barad - Ed Robertson L'etica di Star Trek       18,00 416  
Da Aristotele... al signor Spock!

In una società ideale, che ha risolto o si sforza di risolvere alcuni problemi centrali dello sviluppo umano e sociale, l'etica ha una funzione essenziale. E i problemi che, nel mondo di Star Trek, l'uomo ha risolto o cerca di risolvere sono quelli – sociali, morali, culturali, politici – che ancora travagliano il nostro mondo. In questa prospettiva Star Trek è una sorta di grande laboratorio etico, un repertorio di casi, in cui i singoli individui – dai capitani delle navi spaziali (Kirk, Picard, Sisko, Janeway) agli ufficiali della Flotta stellare (Spock, McCoy, Riker, la dottoressa Crusher, Odo, Worf e Sette di Nove), a una folla variegata di altri personaggi (Deanna Troi, Quark, Kira, Chakotay e, perché no, anche l'androide Dat e il mutaforma Odo) – si trovano ad affrontare problemi di coscienza che coinvolgono lo spettatore, costringendolo a riflettere sui grandi temi dell'etica.
Da questo punto di vista, analizzando i comportamenti e le scelte di alcuni fra i personaggi più importanti delle varie serie, si scopre che Star Trek, sorprendentemente, ha guardato ai pensatori e ai movimenti più importanti della storia della filosofia morale: dalle teorie sulla virtù di Platone e Aristotele al relativismo, all'edonismo e allo stoicismo, da sant'Agostino e san Tommaso alla teoria del contratto sociale di Hobbes, dall'utilitarismo di Bentham e dall’imperativo morale di Kant all'esistenzialismo di Kierkegaard e Sartre, sino a filosofi più recenti. 

"Come san Tommaso creò la sua dottrina facendo una sintesi della filosofia aristotelica e della filosofia cristiana, così Star Trek ha creato un proprio codice morale distinto, unificando i princìpi più giudiziosi delle teorie della virtù e del dovere e gli insegnamenti dell'esistenzialismo. Meglio ancora, unificando in un modo coerente questi princìpi di teorie etiche diverse, Star Trek ha formulato un nuovo tipo di etica abbastanza forte da reggersi in piedi da sola.
Pensate che una società fondata per intero sull'etica di Star Trek potrebbe affermarsi in futuro? E perché no? Le regole sono abbastanza pratiche da seguire e facili da capire. Star Trek ci ha già fornito il progetto. Tutto si riduce a una cosa. Come direbbe Jean-Luc Picard: «Attivare!»" 

Judith A. Bard è direttrice di dipartimento e docente di filosofia all'Indiana State University, dove tiene corsi di etica e un corso sulla filosofia di Star Trek.
Ed Robertson si occupa di cultura popolare e televisione. 
Marion Zimmer Bradley Naufragio sulla terra di Darkover TeaDue   1047 7,50 206 N. Vallorani
Un'astronave terrestre viene espulsa dalla galassia da una tempesta magnetica che la costringe a un atterraggio d'emergenza su un pianeta lontano dalle rotte abituali. Gelido, ostile, illuminato da un fioco sole rosso e spazzato da un terribile «vento spettrale»: questo è Darkover, il quarto pianeta della stella di Cottman. Ed è su questa terra inospitale che un piccolo gruppo di sopravvissuti darà vita, nei secoli, a una grande civiltà senza tecnologia e basata sul misterioso potere delle «pietre matrici». 

Su licenza Nord

Marion Zimmer Bradley nacque ad Albany (New York) nel 1930. Studiò in Texas e si laureò all’Università della California, a Berkeley, dove risiedette fino alla morte, avvenuta nel 1999. Pubblicò la sua prima storia nel 1952 sulla rivista «Vortex Science Fiction», conquistandosi in breve la stima, e l'affetto, di un larghissimo pubblico, nonché la fama di regina della narrativa fantastica, genere che esplorò a fondo (con oltre sessanta romanzi e numerose raccolte di racconti) raggiungendo sempre risultati di grandissimo rilievo. Se la sua notorietà è legata soprattutto al Ciclo di Avalon e ai romanzi della Saga di Darkover, non meno importante è la sua produzione nel campo del romanzo fantastico, del romanzo storico e del romanzo neogotico.
Marion Zimmer Bradley Le più belle storie TeaDue   126 8,00 360 V. De Carlo
Un viaggio straordinario attraverso il tempo e lo spazio nell'universo fantastico del pianeta del Sole Rosso. Percorrendo il periplo dell'immenso Impero Terrestre, Marion Zimmer Bradley ci conduce alla scoperta della storia e del mito della Terra di Darkover e delle genti che la popolano: le Libere Amazzoni, l'aristocrazia dei Comyn, la razza non-umana degli elfi, i Guardiani del Tempo, i coloni terrestri... Un mondo in cui trionfa l'immaginario eroico della migliore letteratura fantasy: il mondo di Darkover, la terra della leggenda.

Su licenza Longanesi

Jean Rabe La caduta di Dhamon Armenia Dragon Lance   14,90    
La saga di Dhamon Vol. 1

Dhamon Grimwulf, un tempo eletto "Eroe del Cuore", è caduto nella polvere e conduce ora una vita squallida e dedita al crimine. Mentre i draghi che dominano il continente di Krynn organizzano con freddezza l'estrema battaglia per annientare il nemico e imporsi sempre più come dominatori assoluti, Dhamon deve ritrovare la forza e la volontà di redimersi. Ma potrebbe essere troppo tardi...

R.A. Salvatore La redenzione Armenia     15,50    
Seconda Trilogia del Demone Vol. 1

Il re Danube ha chiesto in sposa Jilseponie Wyndon, l'eroina della guerra del demone. Jilseponie è combattuta; non potrà mai amare nessun altro uomo quanto ha amato Elbryan, il padre del bambino che ha perduto; ma non può negare di nutrire dei sentimenti per il re saggio e gentile. Tuttavia inattese minacce incombono sulla vita di Jilseponie ...

Anne Rice, nata a New Orleans nel 1941, si è laureata in scienze politiche e letteratura inglese alla San Francisco State University. Ha ottenuto il successo internazionale con Intervista col vampiro diventando un'autrice di culto della narrativa horror, grazie a una straordinaria visionarietà che, unita alla capacità di cogliere gli aspetti sensuali delle emozioni, ha generato una nuova mitologia del vampiro, inedita incarnazione dell'intensità del dolore e delle esperienze di una vita perduta per sempre. Presso Longanesi sono usciti Scelti dalle tenebre, La Regina dei dannati, La mummia, Pandora, Il ladro di corpi (disponibili anche nella TEA) e Memnoch il diavolo; presso Salani sono apparsi L'ora delle streghe, Il demone incarnato e Lo schiavo del tempo (disponibili anche nella TEA). 
Brian Herbert - Kevin J. Anderson Il preludio a Dune: Casa Atreides Mondadori Urania 1458 3,55 439 Sergio Altieri
Su un remoto pianeta, il nobile Leto Atreides è vittima di un piano ordito dalla rivale casa Harkonnen. Al complotto si oppongono i disegni della sorellanza Bene Gesserit, l'ordine semi-monastico che da cento generazioni progetta l'avvento del messia che combatterà per l'indipendenza di Arrakis, e di cui Leto è destinato a diventare il padre. Gli interessi in gioco sono enormi, perché su Arrakis - detto anche Dune, il mondo delle sabbie - si coltiva una spezia dai poteri straordinari, il melange. Ma mentre questi eventi prendono forma, il planetologo Pardot Kynes appronta un piano segreto che potrebbe cambiare l'ecologia di Arrakis, facendolo fiorire come un giardino...
BRIAN HERBERT - KEVIN J. ANDERSON
sono nati rispettivamente nel 1947 e nel 1962. Brian è il figlio di Frank Herbert (1920-1986), creatore di Dune, e insieme a Kevin J. Anderson ci ha dato un immaginoso antefatto alla saga del pianeta Arrakis, di cui Casa Atreídes costituisce il primo episodio. Brian Herbert è un affermato scrittore anche per conto proprio, mentre Kevin J. Anderson è ben noto al pubblico di "Urania".
David Gerrold Prima fermata: Luna Mondadori Urania 1459 3,55 300 Cecilia Scerbanenco
Charlie Dillingian e i suoi fratelli riprendono il viaggio per la Luna lasciando la stazione geosincrona. Non sarà affatto semplice, ma con l'aiuto di Alexei Krislov riusciranno a calarsi sulla superficie butterata del satellite, un mondo che pullula di meraviglie tecnologiche. Ed è proprio qui che cominciano i guai, perché qualcuno vuole intromettersi e impadronirsi della scimmia-robot del fratello più piccolo, un giocattolo che in realtà è una delle intelligenze artificiali più potenti del sistema solare. Fra inseguimenti, complicazioni e avventure interplanetarie la corsa continua, in un eccellente romanzo che sarebbe piaciuto al grande Robert A. Heinlein.
DAVID GERROLD
(il cui vero nome è Jenrold David Friedman) è nato nel 1944 ed è autore della fortunata serie di romanzi bellici iniziata con La guerra contro gli Chtorr, che lo ha reso famoso. È stato sceneggiatore di numerosi episodi classici di Star TreK cui ha dedicato anche una guida, The World of Star Trek Dumping Off the Moon, che qui traduciamo, è la seconda awentura della diabolica serie iniziata con Ascensore per la Luna ("Urania" n. 1439).